Senso di stanchezza e debolezza? É l’effetto autunno.

L’autunno è un momento di transizione in cui il senso di stanchezza e debolezza può farsi sentire con più insistenza. In questa fase di passaggio l’organismo, ma anche la psiche, attraversano cambiamenti profondi a cui, a volte, non siamo preparati.

Le ore di luce diminuiscono gradualmente, le temperature si abbassano e il vento inizia a far cadere dagli alberi le foglie ingiallite e secche. È normale in queste fasi sentirsi più stanchi, a volte privi di energia. Senso di stanchezza e debolezza ci accompagnano nella nostra quotidianità, con l’impressione di non riuscire a liberarcene. A volte insieme a questa sensazione si presentano mutamenti del tono dell’umore e sentimenti malinconici possono affiorare più spesso nella nostra mente. È in questa fase dell’anno che dovremmo forse osservare con più attenzione la natura provando a imitarla. Potremo così imparare i giusti atteggiamenti per vivere l’autunno come un momento in cui prepararci al riposo per mettere da parte forze ed energia.

Tempo di raccogliere

La parola autunno deriva dal latino auctumnus, a sua volta derivata dal verbo augere, ovvero “aumentare, arricchire”. Questo infatti è tradizionalmente un periodo di raccolta, in cui si mettono da parte i frutti dell’estate per fare scorte in vista dell’inverno. È un momento in cui siamo chiamati a provare un senso di gratitudine per quanto abbiamo. Prendiamo coscienza delle nostre risorse, coltiviamole e proteggiamole come fa il terreno quando ricopre un seme. Lo tiene al caldo e lo nutre fino al momento in cui, in primavera, sarà pronto per germogliare.

Fai come le foglie

Osservando gli alberi, vediamo che in questo periodo lasciano cadere le loro foglie. Anche da ciò possiamo imparare una lezione. È giunto il momento di alleggerirci e di lasciar andare le cose. Possiamo decidere di lasciar andare i ricordi o le preoccupazioni, ma anche più semplicemente gli impegni quotidiani e le troppe pressioni. Non è il momento di affrontare fatiche e sottoporsi a sforzi eccessivi.

Riposa, ma senza impigrirti

I primi freddi, il cielo che più spesso si tinge di grigio, la luce meno intensa e che dura meno. Sono tutti elementi che contribuiscono a far aumentare il senso di stanchezza e debolezza. Meglio rallentare il ritmo, andare a dormire più o meno sempre alla stessa ora, impostare la propria quotidianità secondo una routine abbastanza regolare per riuscire a concedersi le ore di riposo necessarie a recuperare le energie. Nello stesso tempo, però, non è consigliabile abbandonarsi all’inattività. Approfittiamo delle ore di luce per fare passeggiate all’aperto o, in generale, per svolgere attività fisica moderata. In questo periodo la natura offre uno spettacolo unico, dato dalla bellezza inebriante dei colori delle foglie. Anche questa è una meravigliosa fonte di energia.

Mangia bene scegliendo frutti e ortaggi di stagione

Ogni stagione sa darci il cibo migliore per vivere bene. Questo è il periodo della zucca, dell’uva, dei cavoli, delle castagne e delle noci, ma l’elenco potrebbe essere ancora lungo. La nostra tavola si arricchisce in questi mesi di zuppe calde e vellutate, con cui scaldare lo stomaco e confortare l’anima. Diamo spazio anche a tè e tisane. Fare scorta di tutta la gamma di ortaggi che la natura ci offre è anche un ottimo modo per rinforzare le nostre difese immunitarie. È questo il periodo in cui rischiano di indebolirsi ed è bene ricordare che i malanni di stagione vanno prevenuti, non curati quando ormai i sintomi si fanno sentire. (Per un approfondimento sui rimedi adatti a rinforzare le difese immunitarie puoi cliccare qui). Per fornire un aiuto ulteriore al fisico in questa fase, quando l’arrivo del freddo e gli sbalzi di temperatura lo mettono a dura prova, il nostro consiglio è di provare il Succo Puro d’Aloe + Antiossidanti. Grazie agli estratti di 7 super frutti, aggiunge al potere purificante dell’aloe un’azione anti-ossidante utile a contrastare l’invecchiamento cellulare. Con Camu Camu, inoltre, dà una sferzata alla difese immunitarie.

Dai più spazio a te stesso

Questo è il periodo giusto per prendersi maggiormente cura di sé, concedendosi tante piccole attenzioni trascurate in altri momenti dell’anno. Un bagno caldo, la lettura di un libro, la visione di un bel film, ma anche la meditazione e qualche cura in più al nostro corpo, sono tutte attività rilassanti e benefiche che aiutano a lenire il senso di stanchezza e debolezza. Per allentare gli stati di tensione e ritrovare equilibrio e serenità poche cose sono più efficaci degli oli essenziali. Olio del Re Gocce Pure Balsamiche racchiude in un mix fresco e balsamico gli oli essenziali in grado di restituire fluidità al respiro, alleggerire la mente e allentare le tensioni. Può essere impiegato per un bagno caldo, su tempie o parti del corpo tese, sul cuscino o sul fazzoletto per portare sempre con sé un soffio balsamico che libera il respiro. La respirazione è la chiave per ritrovare il proprio equilibrio emotivo e interiore. Per questo è una buona abitudine ricavarsi qualche momento della giornata per porsi in ascolto di se stessi, anche attraverso la percezione del proprio respiro.