Tosse secca o grassa. Come gestirla?

La tosse è un disturbo tipico dei periodi freddi. A seconda delle sue cause può manifestarsi come tosse secca o grassa. Ma qual è la differenza e come andrebbero gestiti i due tipi di tosse?

1. Cause e conseguenze della tosse

La tosse è un meccanismo che il nostro organismo attiva per ripulire le vie respiratorie. Si tratta di un’azione meccanica per favorire l’espulsione di corpi estranei, agenti irritanti, polvere, muco. In quest’ultimo caso, cioè quando è accompagnata dalla produzione di muco o di catarro, viene chiamata tosse grassa – o produttiva – per distinguerla dall’altra forma di tosse, quella secca. Entrambi i tipi di tosse risultano molto fastidiosi, anche perché si tratta di un disturbo che interferisce facilmente con le nostre attività quotidiane. In molti casi arriva a incidere sulla qualità del sonno, causando quindi stanchezza, deconcentrazione e affaticamento nel corso della giornata. Sia che soffriamo di tosse diurna che di tosse notturna,  i fastidi legati a questo disturbo sono svariati, soprattutto se la tosse si fa persistente. A causa dei continui o prolungati colpi di tosse infatti si possono presentare dolori muscolari e intercostali, mal di testa, mal di stomaco e altri disagi. Quando la tosse è accompagnata da febbre o altri sintomi è consigliabile rivolgersi al medico per indagare il tipo di patologia che può esserci a monte, così da trattarla nel modo corretto. Se invece la tosse non persiste da troppo tempo (fino a circa tre settimane è il tempo che comunemente impiega per passare) e non è accompagnata da sintomi più seri, possiamo ricorrere a rimedi naturali per lenire i fastidi che ci procura e favorire la sua corretta gestione.

2. Le diverse caratteristiche della tosse

Prima di parlare di rimedi, è bene sottolineare che la differenza tra tosse secca e grassa non riguarda solo il modo in cui il fenomeno si manifesta, ma anche le modalità per trattarlo. La tosse grassa infatti, chiamata anche produttiva, ci consente di espellere attraverso il muco i batteri e altre impurità che è importante far fuoriuscire dall’organismo. Per questo non andrebbe sedata, bensì gestita per favorire lo scioglimento del catarro e  la sua corretta espulsione. La tosse secca invece, stizzosa e irritante, va calmata per evitare che continui a generare irritazione nel cavo orofaringeo. C’è anche da tenere a mente che, molto spesso, tosse secca e grassa non si distinguono in modo assolutamente netto. Capita infatti che la tosse secca evolva nell’arco di qualche tempo in tosse grassa.

3. Un rimedio naturale innovativo

Per questi casi, ma anche per fornire un aiuto specifico, efficace sia in caso di tosse grassa che di tosse secca, ZUCCARI ha messo a punto Aloe Expertuss (clicca qui per conoscerne tutte le caratteristiche). La sua è una formula 100% attiva a base di puro succo di Aloe vera, senza acqua aggiunta e completamente priva di zuccheri. È proprio l’azione emolliente e lenitiva dell’Aloe a favorire il naturale benessere  delle mucose della gola, lenendo l’irritazione causata dai colpi di tosse frequenti. Lichene islandico e Piantaggine agiscono sulle funzionalità delle prime vie respiratorie e sul tono della voce. Mentre Timo favorisce la  fluidificazione delle secrezioni bronchiali. Grindelia, insieme a olio essenziale di Eucalipto, svolge un effetto balsamico. Una formula così innovativa non poteva che portare con sé un’altra grande novità: Aloe Expertuss è contenuto in stick-pack da portare ovunque e da assumere comodamente in qualsiasi momento. 4. Altri suggerimenti utili Ricordiamo che per trattare la tosse alcuni piccoli accorgimenti si possono rivelare molto importanti: evitiamo gli ambienti poco arieggiati, affollati e polverosi e limitiamo l’esposizione allo smog e al freddo, soprattutto per periodi prolungati. Premuriamoci inoltre di idratarci adeguatamente, di umidificare gli ambienti troppo secchi e di arieggiare le stanze in cui si svolge la nostra vita quotidiana. Se il problema della tosse riguarda i nostri bambini, ecco una lettura con utili consigli per lenire la tosse dei più piccoli.