Prevenire e Attenuare l’Irritazione alla Gola

Irritazione alla gola e tosse ci possono colpire in diversi momenti dell’anno. Ecco qualche consiglio per prevenire e trattare questo disagio tanto comune quanto fastidioso.

Il mal di gola insorge più facilmente in determinate situazioni climatiche e ambientali. Capire che cosa indebolisce il cavo orofaringeo può aiutarci a prevenirne le irritazioni. E con alcuni utili rimedi potremo dare sollievo ai disagi dati dall’irritazione alla gola.

L’irritazione alla gola sembra essere un malanno per tutte le stagioni. Uno dei momenti più delicati per questo disagio è l’inverno, in particolare nei periodi più freddi. In primavera e in autunno il mal di gola si verifica più facilmente con i passaggi improvvisi da freddo a caldo (e viceversa). Per non parlare dell’estate, quando giornate ventose al mare, aria condizionata e a volte anche un’esposizione prolungata al sole, sembrerebbero i principali responsabili di questo fastidio. Insomma, per chi è predisposto alle infiammazioni della gola pare non esserci tregua. A seconda che si localizzi nelle tonsille, nella faringe o nella laringe, l’irritazione della gola prende il nome di tonsillite, faringite o laringite. A irritare la gola spesso sono la secchezza e la disidratazione del cavo orofaringeo e altri fattori dannosi per le vie respiratorie come lo smog e il fumo. A volte questo disturbo si caratterizza per irritazione alla gola e tosse, un altro fastidio implicato in questa sintomatologia. La tosse è infatti un meccanismo che l’organismo attiva per cercare di allontanare ed espellere le sostanze irritanti presenti nelle vie respiratorie. Chi soffre di questi disagi saprà che, oltre a esistere diversi tipi di irritazione alla gola, le circostanze che contribuiscono a generarla sono varie e molteplici. Ecco perché è così facile che il mal di gola diventi un disturbo ricorrente nel corso dell’anno. Vediamo alcune situazioni tipiche che giocano un ruolo importante nel causare l’irritazione alla gola:
  • L’aria secca all’interno degli ambienti domestici o lavorativi. La secchezza dell’aria è in genere dovuta al riscaldamento o all’impiego di aria condizionata e può infiammare la faringe perché, provocando congestione nasale, induce a respirare con la bocca.
  • L’inquinamento è un altro grande nemico della gola, come anche il fumo di sigaretta. Entrambi contengono sostanze irritanti per l’intero sistema respiratorio.
  • Per chi soffre di allergie, alla polvere o ad altri elementi (come polline o pelo degli animali per esempio), è frequente soffrire anche di ripetute infiammazioni alla faringe.
  • Gli sforzi muscolari della gola sono un altro motivo di irritazione. Lo sa bene chi fa lavori che implicano un uso intenso e prolungato della voce, come gli insegnanti per esempio.
  • Possiamo aggiungere infine un disturbo non localizzato esattamente nel cavo orofaringeo, che può avere a che fare con l’irritazione alla gola. Si tratta del reflusso esofageo, un problema connesso all’acidità gastrica che provoca irritazioni anche al cavo orofaringeo.
Ci sono alcuni rimedi contro l’irritazione alla gola a cui è possibile ricorrere, in particolare quando questo fastidio non comporta febbre e altri disagi più intensi. Come sempre parliamo di rimedi naturali. Come prima indicazione è consigliabile bere molta acqua, idratandosi più del solito. La secchezza delle mucose infatti aumenta la sensazione di dolore alla gola. Durante il sonno per esempio la gola si secca particolarmente, ed è per questo che avvertiamo un dolore più intenso al mattino appena svegli. Se assumiamo bevande calde, è importante che la loro temperatura non sia troppo elevata, perché potremmo irritare ulteriormente il cavo orofaringeo. Per mantenere la gola umida durante il giorno è possibile utilizzare caramelle adatte a questo caso, molto utili per la stimolazione della saliva. Per un effetto balsamico intenso, che contribuisca ad attenuare il dolore e favorisca la respirazione, vi consigliamo Respirine Olio del Re. Questo semplice rimedio è utile anche nei casi di irritazione alla gola e tosse in quanto la salivazione, insieme al gel balsamico contenuto nella pepita, contribuisce a calmare la tipica tosse stizzosa data dalla gola secca e irritata. Un altro suggerimento utile è mantenere gli ambienti umidificati, senza esagerare però. Anche l’eccesso di umidità può dare disagi alle mucose e alla gola. Uno spray orale può essere di grande aiuto per alleviare l’irritazione alla gola. AloeGola Spray ha tutta l’efficacia protettiva dell’Aloe in quanto, grazie alla presenza dei polisaccaridi, crea un leggero film protettivo sulle mucose della gola. Contiene inoltre Propoli, Erisimo (noto anche come “erba dei cantori”, usato tradizionalmente per lenire i disagi della mucosa orofaringea e trattare la raucedine), Echinacea e Tea Tree, per un supporto alla funzionalità delle vie respiratorie. Infine l’Olio essenziale di chiodi di garofano offre un immediato sollievo dal dolore. Altri rimedi contro l’irritazione alla gola che possiamo ricordare sono quelli più classici, per esempio i suffumigi con acqua bollente e bicarbonato o con altre sostanze aromatiche come gli oli essenziali; Gocce Pure Balsamiche Olio del Re, con una formula originale composta da 5 oli essenziali puri, naturali e attivi (Menta arvense, Mirra, Cajept, Incenso e Pino silvestre), favorisce e libera il respiro. Con il naso libero di respirare, limitiamo il fenomeno di secchezza e irritazione della gola che si verifica quando siamo costretti a respirare con la bocca. Se il nostro problema è proprio il naso chiuso, un altro rimedio specifico è rappresentato dallo Spray nasale decongestionante Olio del Re, adatto a raffreddore, rinite allergica e sinusite. Per alleviare gonfiore e fastidio alla gola possiamo fare anche dei gargarismi, preferibilmente con acqua salata tiepida. Non dimentichiamo l’importanza del riposo. Dormire la giusta quantità di ore e non affaticarci troppo nel corso della giornata ci aiuterà a ripristinare le difese organiche, a superare meglio lo stato infiammatorio e a ritrovare un buon livello di energia. Quindi andiamo sereni incontro a ogni cambio di stagione. Nonostante il clima variabile e gli sbalzi di temperatura possano irritare il cavo orofaringeo, con le accortezze necessarie e i giusti rimedi non avremo motivo di temere il mal di gola.