Disturbi della menopausa e stress? Affrontiamoli con naturalezza.

Disturbi della menopausa e stress sono spesso collegati. Le donne tra i 45 e i 50 anni, che si preparano a vivere le fasi di premenopausa e menopausa, attraversano un periodo di profondi cambiamenti, sia sul piano fisico che su quello psicologico. Questa evoluzione spesso può mettere a dura prova il proprio equilibrio interiore e il benessere quotidiano.

Il delicato equilibrio ormonale

Mano a mano che ci si avvicina al momento della menopausa la produzione di estrogeni diminuisce progressivamente. Contemporaneamente il ciclo mestruale si fa irregolare, fino a interrompersi definitivamente. Ma il calo della produzione di ormoni non produce solo effetti sul fisico. Gli estrogeni hanno un ruolo importante nella regolazione della pressione sanguigna, della temperatura corporea (da qui il nesso con le vampate di calore tipiche della menopausa) e sul ritmo del sonno. Le variazioni ormonali causano anche la riduzione dei livelli di serotonina, il cosiddetto “ormone della felicità”. Questo contribuirebbe a provocare un senso di disagio, ansia e affaticamento sempre maggiori. Insomma, sarebbero proprio i cambiamenti ormonali a causa in buona parte una condizione “stress”.

Gli effetti di un quadro psico-fisico alterato

Per alcune donne anche l’aumento di peso tipico della menopausa può essere fonte di stress. Ma l’aumento del girovita in menopausa non è solo un problema estetico, in quanto il grasso addominale è un fattore strettamente connesso con lo sviluppo di ipertensione e altre patologie cardiovascolari. Sicuramente guardarsi allo specchio e non riconoscersi nella propria immagine può portare a delusione, spaesamento, insicurezza e rabbia. Quando questi stati d’animo si fanno più pressanti la serenità della vita quotidiana può essere compromessa. Mal di testa, insonnia, stanchezza, tachicardia, nervosismo, senso di panico o di paura sono tra i più frequenti sintomi che si manifestano quando disagi della menopausa e stress si uniscono in un circolo vizioso. Questo genere di disagi può farsi sentire in modo ancora più intenso in situazioni come quella attuale, in cui l’isolamento nella propria casa può aumentare la condizione di noia e di ansia. In particolare il disagio dell’insonnia può peggiorare a causa delle limitazioni della nostra vita quotidiana e dei cambiamenti forzati della nostra routine, con la conseguente alterazione del ritmo sonno veglia. Come provare quindi a contrastare i disturbi della menopausa in una fase in cui possiamo risultare ancora più vulnerabili e maggiormente esposte al rischio di squilibri psicofisici?

Ritrovare l’equilibrio con naturalezza

Per gestire con naturalezza il delicato gioco di equilibri che si instaura tra corpo e psiche possiamo ricorrere ad alcuni preziosi attivi naturali. Come quelli contenuti in Fordren Complete Donna Drenage, che svolgono un’azione mirata contro gli effetti della ritenzione idrica e del ristagno dei liquidi per ridurre la tendenza all’accumulo adiposo. Arricchito con Trilogyn Menopausa, Fordren Complete Donna Drenage offre il supporto degli isoflavoni naturali contenuti nella Pueraria Lobata per regolare la produzione di estrogeni. Mentre con prebiotici e probiotici favorisce il miglior assorbimento intestinale di questi fitoestrogeni. Grazie all’azione di questi ultimi, i disturbi che portano a provare ansia, stress e un senso generale di disagio vengono attenuati. Per ogni fase della vita la natura sa offrirci delle soluzioni. Anche disturbi della menopausa e stress possono essere tenuti a bada con naturalezza, grazie al corretto mix di attivi e alla loro azione fitoterapica.