Come combattere la cellulite

Proviamo a conoscere meglio il fenomeno buccia d’arancia per capire se e come sia possibile eliminare la cellulite.

Cellulite, un problema che noi donne spesso ci troviamo ad affrontare fin da giovane età. Ma nonostante ci conviviamo da tempo, sappiamo davvero come combattere la cellulite?

Più o meno ognuna di noi nel corso della vita avrà provato a capire come combattere la cellulite a partire da suggerimenti raccolti in vari modi: informandosi attraverso riviste e libri, seguendo video o articoli in rete, chiedendo consigli all’estetista e al proprio erborista o farmacista di fiducia. Ma per sapere come eliminare la cellulite efficacemente dobbiamo prima di tutto conoscerne le cause. In questo articolo proveremo a descrivere il processo che porta a questo inestetismo, per capire come sia possibile combattere la cellulite con rimedi naturali. Scopriremo che la bromelina, sostanza contenuta nell’ananas, è un ottimo alleato naturale e vi daremo alcuni consigli pratici.

Che cos’è la cellulite? Si tratta di un’infiammazione dell’ipoderma, un tessuto connettivo che si trova al di sotto della cute.

L’ipoderma è uno strato ricco di cellule adipose che funziona come isolante termico e come riserva energetica per l’organismo. Attraverso un processo chiamato lipolisi, quando si verifica un calo dell’apporto calorico i lipidi contenuti in questo strato vengono “bruciati” per fornire energia all’organismo.

In questa zona sottocutanea una riduzione del microcircolo può provocare un’infiammazione per cui il tessuto smette di espellere correttamente le tossine e inizia a trattenere acqua. A seguito del ristagno di liquidi, tossine e sali, negli spazi extracellulari si formano accumuli localizzati di trigliceridi, acidi grassi e scorie.

Ecco in che modo arrivano a formarsi quei cuscinetti dall’aspetto a “buccia d’arancia” che conosciamo bene.

A questo punto bisogna fare una precisazione importante: la cellulite è considerata per le sue caratteristiche una malattia. Dobbiamo essere consapevoli del fatto che, quando pensiamo ad azioni per combattere la cellulite, ci riferiamo a rimedi e strategie che vanno ad agire sull’inestetismo e non sulla malattia che lo genera. Ma a prescindere dal livello su cui stiamo agendo, ci sono azioni e buone abitudini che possono dare un grande aiuto nel ridurre l’effetto buccia d’arancia.

Se vogliamo scoprire come combattere la cellulite con rimedi naturali, possiamo iniziare da alcune sane abitudini che aiutano il nostro organismo a riprendere le sue corrette funzionalità:

  1. Dal momento che la causa del problema sta in un’infiammazione che ostacola l’espulsione delle tossine dall’ipoderma, evitiamo di peggiorare la situazione. Tutto ciò che lascia molte scorie e tossine nel nostro organismo non ci è di aiuto. Quindi stop ai cibi spazzatura, come gli snack con un’eccessiva quantità di sale e sostanze grasse. Diamo invece il giusto spazio nella nostra dieta a verdura e frutta fresca di stagione, ma senza eccedere con le rinunce. Se abbiamo già un peso nella norma, ridurre l’apporto calorico non servirà a nulla perché il dimagrimento non ha alcun effetto sul nostro problema.
  2. Bere acqua è sempre una buona abitudine. Ricordiamo che è consigliabile non bere eccessivamente durante i pasti, mentre andrebbero eliminate le bibite ricche di zuccheri, gas e coloranti. Anche tisane e infusi con effetto disintossicante e drenante possono essere d’aiuto.
  3. Favorire la circolazione con l’esercizio fisico è un altro suggerimento importante. È possibile sfruttare anche i momenti di pausa dal lavoro e gli spostamenti tra un impegno e l’altro. Tra gli esercizi più validi ricordiamo il salire le scale, un’attività muscolare che favorisce il microcircolo nello strato ipodermico nell’area dei quadricipiti. Per analoghi motivi, quando facciamo una camminata andrebbero preferiti percorsi in salita.

Se iniziamo da queste semplici abitudini, siamo sicure che stiamo aiutando il nostro organismo a gestire con meno difficoltà il problema che ha originato la cellulite.

Ma la scelta di uno stile di vita sano e la correzione di alcune cattive abitudini, nonostante siano un passo importante, non ci daranno risultati consistenti in breve tempo. Se vogliamo aiutare il processo di riduzione dell’inestetismo della buccia d’arancia e renderlo un po’ più rapido, dovremo optare per un intervento dall’azione mirata che vada a rimuovere la cellulite accumulata nel tempo su cosce e glutei (le aree più predisposte agli accumuli adiposi).

La bromelina, contenuta in buone quantità nell’ananas, è uno dei migliori alleati offerti dalla natura per favorire il drenaggio dei liquidi e per ridurre le infiammazioni. Per questo rappresenta un ottimo aiuto nel combattere la cellulite.
A partire dalla bromelina ottenuta dal gambo d’ananas, ZUCCARI ha elaborato un integratore, Fordren cosce glutei & cellulite in bottiglia o in bustine; e per agire sul problema anche dall’esterno, c’è Fordren cosce glutei & cellulite in gel lipo-riducente e drenante, un cosmetico con una formula a rapido assorbimento. Entrambi sono pensati per chi ha bisogno di una decisa azione drenante e vuole rimodellare la silhouette delle zone colpite da cellulite riducendo gli accumuli adiposi localizzati.

Come uno stile di vita sano, da solo, non si rivela abbastanza efficace da eliminare la cellulite in tempi rapidi, così qualsiasi prodotto, se impiegato senza correggere le cattive abitudini, non agirà con la giusta efficacia. Quando utilizzate prodotti anti-cellulite, tenete sempre bene a mente i suggerimenti che abbiamo condiviso con voi per aiutare l’organismo a riprendere le sue corrette funzionalità.

Con questo articolo speriamo di aver contribuito a fare un po’ di chiarezza sulle cause che originano il fenomeno buccia d’arancia, offrendo dei consigli pratici su come combattere la cellulite.

Non scordate di condividere questo post con chi pensate possa trarvi delle informazioni utili. E continuate a seguirci per ulteriori approfondimenti sull’argomento e su altri temi. Vi daremo sempre nuovi suggerimenti per ritrovare equilibrio e benessere con naturalezza.