Senso di stanchezza e spossatezza con l’arrivo della bella stagione

Il caldo improvviso può provocare un forte senso di affaticamento e altri disagi. A quali soluzioni possiamo ricorrere?

Conosciamo tutti i disagi che il calore intenso provoca sull’organismo: mal di testa, sete eccessiva, nausea, crampi e vertigini. Ma come mai avvertiamo sintomi del genere anche solo con l’arrivo dei primi caldi? La risposta sta nella lenta capacità di adattamento dell’organismo alle variazioni di temperatura.

Il corpo umano impiega alcuni giorni per adattarsi al passaggio da un clima freddo a un clima caldo. Lo sa bene chi, viaggiando spesso per lavoro o per piacere, fatica a sentirsi a proprio agio e in forze nei primi giorni in cui si trova in un ambiente con un clima diverso dal proprio. Il nostro organismo possiede un sistema interno di regolazione della temperatura, per mantenerla intorno ai 37°. Nel momento in cui il caldo arriva all’improvviso, il corpo attua una serie di meccanismi di raffreddamento per permettere agli organi di continuare a svolgere correttamente la loro attività. Il primo di questi meccanismi è la sudorazione. Nonostante la sudorazione porti importanti benefici all’organismo, comporta anche conseguenze a cui è necessario prestare molta attenzione. In particolare causa la perdita di acqua e di sali minerali,  che possono portare a disidratazione e a fenomeni come crampi muscolari. Con temperature più alte del solito anche il ritmo e la frequenza cardiaca aumentano, rendendo più difficoltosi i movimenti e alterando la nostra respirazione. Fanno la loro comparsa stanchezza, gonfiori e dolore agli arti (in particolare alle gambe), oltre a difficoltà digestive e nausea. Per prevenire i disagi causati dalla disidratazione e della perdita dei sali, è importante seguire alcuni consigli:
  • tenere il corpo ben idratato bevendo più liquidi, per lo più acqua; meglio non aspettare di avere sete (il primo segnale di disidratazione), ma piuttosto bere alcuni sorsi d’acqua frequentemente nell’arco della giornata.
  • Indossare abiti leggeri e di colori chiari, preferibilmente in tessuti traspiranti.
  • Preferire pasti leggeri, ricchi di verdura fresca e frutta per integrare liquidi, sali e vitamine.
  • Evitare di praticare attività fisica nelle ore più calde della giornata, prediligendo invece le ore del mattino o della sera.
Sebbene il consumo di frutta e di verdura fresca sia fondamentale per integrare acqua e sali, non sempre ci garantisce il giusto apporto di queste sostanze. Se ci dedichiamo ad attività fisica impegnativa o siamo sottoposti a ritmi di lavoro e spostamenti piuttosto frenetici, potremmo essere soggetti a forte sudorazione con perdite di sali minerali molto elevate. Talvolta anche rimanere in ambienti chiusi con l’aria condizionata può provocare una forte sudorazione quando usciamo all’aperto a causa dell’improvvisa sensazione di caldo soffocante. In tutti questi casi ricorrere ad integratori idro-salini può rappresentare un aiuto prezioso per l’organismo, per supportarlo nello svolgimento delle proprie funzioni anche nei momenti in cui il caldo lo mette a dura prova. Magnesio e potassio sono tra gli elementi più presenti e importanti nel nostro organismo, da sempre noti per le funzioni che svolgono a favore di sistema nervoso, muscoli e scheletro. Quando sudiamo più del solito facilmente il nostro corpo ne manifesta uno stato di carenza. Dalla continua ricerca di nuove soluzioni per il benessere, ZUCCARI ha formulato un’innovativa tipologia di idrosalini di magnesio e potassio organici, altamente bio-disponibili: Naturofilla (puoi cliccare sul nome per conoscere la linea). L’elevato contenuto di sali offre un’azione intensa e duratura che rende sufficiente l’assunzione di un solo stick-pack nell’arco di un’intera giornata. E per chi ha necessità di una moderata assunzione di sali, Naturofilla è anche in versione Pressure Ok, a bilanciato contenuto di potassio ottenuto da melograno (frutto noto anche come regolatore della pressione sanguigna). Contro i disagi causati dall’improvviso arrivo del caldo, come stanchezza, spossatezza, mal di testa, crampi e vertigini, basta seguire i consigli più indicati per non sottoporre l’organismo allo stress di una temperatura che viene percepita improvvisamente più alta. E offrirgli i benefici dei sali minerali di cui in questi periodi può essere carente. E la bella stagione potrà essere di nuovo affrontata con l’energia che merita!