Skip to main content

Colesterolo, alimentazione ed esercizio fisico, come mantenere l’equilibrio durante le feste.

Colesterolo e feste, i nostri consigli

Siamo ufficialmente nel pieno delle feste ma quest’anno ci troviamo tutti ad affrontarle in maniera nuova.

Fra restrizioni e accortezze personali certamente non ci imbatteremo nel classico pranzo o cenone in famiglia, ma festeggeremo in una dimensione molto più casalinga. Anche se non ci saranno gli invitati o i viaggi per raggiungere i parenti, non è detto che si debba rinunciare alle tradizioni natalizie, tra dolci e piatti prelibati. Proprio per questo mantenere un buon equilibrio tra alimentazione ed esercizio fisico, soprattutto se limitati tra le mura domestiche, potrebbe non essere una sfida facile.

Una corretta alimentazione, accompagnata da uno stile di vita sano, ci permette di mantenere un livello ottimale di valori legati al nostro benessere, come ad esempio il colesterolo. Da sempre additato come uno dei principali “nemici” delle feste, questo composto organico gioca un ruolo fondamentale nella nostra salute.

Colesterolo, come distinguere quello “buono”?

Per prima cosa è bene ricordare che il colesterolo viene sia prodotto dall’organismo (endogeno), che introdotto tramite l’alimentazione (esogeno). Esso ricopre un ruolo fondamentale nella formazione della membrana cellulare ed è regolato dal nostro fegato. È infatti quest’ultimo organo a rappresentare una tappa fondamentale del metabolismo del colesterolo nel nostro corpo. Quando il quantitativo che assumiamo o produciamo è in eccesso rispetto alla richiesta, il restante viene ricondotto verso il fegato in modo essere riciclato o impiegato per la produzione di bile.

Questo processo è la chiave per distinguere il cosiddetto colesterolo HDL dal colesterolo LDL (puoi approfondire l’argomento qui). Nella concezione comune, queste due tipologie si distinguono come colesterolo “buono”, ovvero quello delle proteine HDL, e “cattivo”, legato alle proteine LDL. Tuttavia la per valutarne la bontà, non bisogna limitarsi ai quantitativi singoli ma al rapporto tra questi due tipi di colesterolo.

L’importanza dell’alimentazione e dell’attività fisica, vere alleate del nostro benessere

Come anticipato, parte del colesterolo in circolo nel nostro organismo deriva dall’alimentazione. Durante le feste, il menu tradizionale tende a favorire l’assunzione di alimenti che ne contengono una maggior concentrazione. Ad esempio cibi ricchi di grassi saturi e carboidrati, possono incidere sui nostri livelli di colesterolo. Anche in questo caso è bene cercare il giusto equilibrio, favorendo pietanze gustose ma più leggere, come ad esempio piatti a base di salmone o delle cosiddette carni bianche. Un’altra buona abitudine per mantenere sotto controllo i livelli di colesterolo è sicuramente assumere carboidrati lontani dalle ore serali, in cui il nostro metabolismo potrebbe faticare a bruciare i grassi in eccesso.

A queste accortezze possiamo affiancare anche dell’esercizio fisico da poter svolgere comodamente a casa. Durante i mesi appena trascorsi, ci siamo spesso trovati spesso davanti al dilemma su come tenersi in allenamento senza allontanarsi dalle mura domestiche. Possiamo provare a limitare la sedentarietà con quattro semplici esercizi:

  • Stretching, il riscaldamento è il primo step per iniziare a fare esercizio. Si può partire con dei movimenti ampi di braccia e spalle in moda da riattivare e scaldare i nostri muscoli, per poi passare ad allungare le gambe ormai fin troppo abituate alla posizione seduta.
  • Camminata sul posto, una marcia semplice capace di risvegliare i nostri muscoli e rimetterci in movimento senza bisogno di grandi spazi aperti.
  • Squat, per rafforzare e tonificare i muscoli di gambe e glutei. Posizionandosi con la schiena dritta e le gambe leggermente divaricate, potete imparare l’esercizio sedendovi e alzandovi da una sedia o uno sgabello. Una volta capito il movimento rimuovete la seduta e proseguite.
  • Addominali, ideali per migliorare anche la postura. Per svolgere questo esercizio servirà un materassino o un appoggio per evitare il contatto diretto della schiena con il pavimento. Una volta preparata la postazione, sdraiatevi supini con le ginocchia piegate e le mani dietro le orecchie, a questo punto spingete il busto verso l’alto per completare l’esercizio.

Se il tempo non basta, serve l’idea giusta

Quando la nostra attenzione nell’alimentazione e nell’esercizio fisico sembrano non bastare per ritrovare l’equilibrio ci si può affidare ad integratori specifici come SlimMetabol. Fattori come il colesterolo o il glucosio, sono dei parametri strettamente legati al peso e, allo stesso tempo, correlati fra loro. Nei periodi intensi come le feste, spesso la nostra attenzione verso un’alimentazione bilanciata viene meno, proprio per questo si può fare affidamento su un aiuto in più.

Per mantenere l’equilibrio possiamo fare ricorso a molti accorgimenti diversi, come ad esempio i semplici esercizi descritti nell’articolo. Tuttavia costruire una visione più ampia su tutti gli aspetti che possono influire sulla forma fisica, ci permette di inquadrare con più chiarezza il meccanismo metabolico che essi vanno a comporre. Per approfondire temi come la sindrome metabolica e i fattori che la caratterizzano potete visitare la sezione dedica a SlimMetabol del nostro sito.

inverno, esercizio fisico, colesterolo, slimmetabol, feste, alimentazione